From the blog

2 Giorni a Verona

Se hai poco tempo a disposizione per una vacanza, rimanere in Italia è sicuramente la scelta più adatta. Puoi raggiungere tantissime località a pochi chilometri da casa e scoprire dei tesori nascosti che ti lasceranno a bocca aperta. Noi ovviamente ti suggeriamo di venirci a trovare nella nostra stupenda città e lo facciamo regalandoti un itinerario per visitare Verona in 2 giorni, l’ideale se hai disposizione solo un fine settimana.

Il nostro itinerario si divide in 2 giorni appunto. Il primo è dedicato alla scoperta della città, durante la quale potrai farti avvolgere dall’atmosfera che vivrai passeggiando per vie e vicoli ammirando le bellezze artistiche e architettoniche con il naso all’insù. Il giorno successivo abbiamo voluto inserire la visita all’interno di alcuni dei luoghi più emblematici di Verona, così da poter godere appieno delle storie che questi sapranno narrarti durante la visita.

1° Giorno

Piazza Bra
L’itinerario per visitare Verona in 2 giorni non poteva che iniziare dalla piazza più grande della città, nonché sede di uno dei monumenti romani più importanti d’Italia. Se arrivi in treno, dopo aver lasciato i bagagli presso uno dei nostri hotel, Piazza Bra è il primo luogo facilmente raggiungibile. L’appellativo di “piazza” lo acquisisce nei primi anni del Seicento. Nel periodo precedente era soltanto uno spiazzo, una “braida”, come la chiamavano i Longobardi. Inizialmente si trovava addirittura fuori dalle mura cittadine. La base era ricoperta di terra battuta e solo nel 1770 venne lastricata. Immaginati, quando sarai lì, di essere nel Settecento con la piazza completamente al buio: bisogna arrivare infatti nel 19° secolo per avere questo luogo illuminato. Oggi la piazza è il cuore pulsante di Verona, grazie agli spettacoli che si tengono tutto l’anno nell’Arena e agli eventi che hanno luogo nella piazza stessa, come ad esempio i festeggiamenti di Capodanno.

Via Giuseppe Mazzini

È la via dei negozi di Verona e non puoi assolutamente perdertela. Negozi di marca e boutique si trovano ad ogni passo. Quello che, però, deve attirare la tua attenzione è ben altro. La via collega due delle piazze cittadine più importanti, ovvero Piazza Bra e Piazza delle Erbe, ripercorrendo un tratto del decumano romano. È una strada lunga e stretta su cui non affacciano edifici degni di nota, eccetto la Loggia Arvedi e il palazzo dell’Accademia. Basta un colpo d’occhio per notare una particolare caratteristica di questa via: il marmo di due colori differenti. Il rosso è il famoso marmo di Verona, che ricorda l’antica attività di estrazione in epoca romana. Accanto a questo marmo vedrai la Pietra di Lessinia, una zona che si trova sui monti a nord di Verona.

Piazza delle Erbe

Percorrendo tutta via Mazzini e girando a sinistra sbucherai in Piazza delle Erbe, il salotto di Verona. La piazza pullula di ristoranti e localini dove sedersi e gustare un buon bicchiere di Bardolino o Amarone oppure deliziarsi con i piatti tipici veronesi.

Qui è bello passeggiare quando le luci del sole sono ormai scomparse e sono soltanto i lampioni a illuminare la piazza. Se poi la temperatura lo consente fermati a prendere un aperitivo o un tè caldo in uno dei locali in piazza. Quasi ti sembrerà di essere in un bistrot francese. In più sarai
circondato dalla storia della città, che ancora vive nei palazzi che si affacciano sulla piazza e nei nomi che evocano luoghi di commercio del passato.

Piazza dei Signori

All’altezza del centro di Piazza delle Erbe entra in Via della Costa per raggiungere Piazza dei Signori. Un salto indietro nel tempo fino al Medioevo, periodo in cui fu realizzata la piazza e tutta la zona circostante con gli edifici che simboleggiano il potere della famiglia Della Scala.  Verona, infatti, viene chiamata “città scaligera” proprio dal nome della famiglia che governò la città per 125 anni (1262 – 1387).

Lungo il perimetro della piazza si innalzano il Palazzo della Ragione, il Palazzo del Cansignorio, il Palazzo del Podestà e la Loggia del Consiglio. Una piccola curiosità: sotto la torre del Palazzo del Cansignorio vedrete una bocca, che serviva per inserire denunce anonime di cittadini verso altri
cittadini.

Subito dopo la piazza è collocata la Chiesa di Santa Maria Antica. Sul portale è posto il sarcofago di Cangrande I della Scala, mentre le arche scaligere conservano i corpi di Mastino II della Scala e Cansignorio della Scala.

Castelvecchio e Ponte Scaligero

Ecco l’ultima tappa della prima giornata del nostro itinerario per visitare Verona in 2 giorni.

Puoi raggiungere Castelvecchio in due modi. Da Piazza delle Erbe dovrai imboccare Corso Porta Borsari e percorrere tutta la via fino in fondo. A quel punto dovrai proseguire ancora dritto lungo Corso Cavour, che diventerà Corso Castelvecchio all’altezza del castello. Altrimenti puoi tornare indietro fino a Piazza Bra e da lì prendere via Roma che ti porterà dritto al castello.

Potrai varcare il maestoso ingresso di questo baluardo difensivo eretto durante la dinastia dei Della Scala a protezione delle invasioni dal fiume Adige. Seguendo il percorso che attraversa il
castello giungerai al ponte scaligero, da cui potrai ammirare il corso del fiume e scattare bellissime foto della città di Verona.

Pronto a scoprire il 2° giorno del nostro itinerario per visitare Verona in 2 giorni? Ti aspettiamo alla prossima uscita!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

International Europe Hotel è la soluzione ideale per soggiornare a Verona a due passi dall’Arena, dal centro storico e da tutte le principali attrazioni. Scegli la camera che preferisci e soggiorna in uno dei nostri hotel.

International Europe Hotel

Richiedi Informazioni