From the blog

2 Giorni a Verona (part 2)

Eccoci giunti al secondo appuntamento dell’itinerario per visitare Verona in 2 giorni.
Due giorni sono pochi per poter dire di conoscere davvero una città, in particolare una città come Verona, ma tuttavia sono sufficienti per vedere con i tuo occhi almeno quelli che sono i monumenti principali della città. Alcuni di essi, poi, potrebbero essere definiti suoi simboli grazie alla loro fama che valica i confini nazionali. Stiamo parlando, ad esempio, dell’Arena di Verona e della casa di Giulietta, luoghi imperdibili della città scaligera.

La volta precedente ti abbiamo proposto la prima parte di questo itinerario che si suddivide in 2 giorni. Il primo giorno lo abbiamo dedicato ad un approccio alla città più lento, che ti dia modo di respirare l’atmosfera locale e viva Verona più da viaggiatore che da turista. Il percorso proposto parte da Piazza Bra, la Piazza dell’Arena, prosegue lungo via Giuseppe Mazzini e raggiunge Piazza delle Erbe, luogo di ritrovo dei veronesi; imbocca una traversa che da Piazza delle Erbe giunge nella più interna Piazza dei Signori e ti conduce verso Castelvecchio e il Ponte scaligero dove termina l’itinerario della prima giornata.

Il secondo giorno del nostro itinerario è dedicato, invece, alla visita dei luoghi emblema della città. Dopo aver vissuto Verona passeggiando tra le sue vie e, perché no, perdendoti tra i suoi vicoli, la seconda parte dell’itinerario ti porta oltre le possenti mura di alcuni edifici della città. Scoprirai l’Arena di Verona, la casa di Giulietta, la chiesa di Sant’Anastasia e il Museo Lapidario Maffeiano.

Zaino in spalla e partiamo alla scoperta di Verona!

2° Giorno

Arena di Verona

Alzi la mano chi non conosce l’Arena. Dalle nuove star della musica a tournée di musica classica, da spettacoli di danza a stagioni dell’opera, l’Arena ha accolto e accoglie performance di tutto rispetto e che richiamano visitatori dall’Italia e dall’estero.
È sempre stato così? Quando venne eretto sì. Come tutti gli anfiteatri dell’epoca romana, l’Arena era il luogo dove gladiatori e cacce ad animali feroci ed esotici si esibivano per la gioia del popolo, nobile e non. Col passare dei secoli la sua funzione originaria venne meno e attraversò un forte periodo di degrado arrivando addirittura ad essere il luogo dove venivano confinate le prostitute della città.
Solo entrando all’interno dell’Arena ti accorgerai della sua eccellenza: l’acustica.
L’ingresso è a pagamento. Il biglietto è di 10,00 € a persona e sono previste riduzioni e gratuità per i bambini fino a 7 anni e i possessori di VeronaCard. Da ottobre a maggio ogni prima domenica del mese il biglietto è di 1,00 € a persona.

Casa di Giulietta

Tutti conoscono la tormentata storia di Romeo e Giulietta. Tutti la collegano alla città di Verona. In pochi sanno che forse Shakespeare è stato solamente ispirato da una vicenda avvenuta a Verona in epoca medievale. Poco importa se Romeo e Giulietta siano veramente vissuti o il frutto dell’immaginazione del poeta inglese, quello che importa è che l’amore trionfa sempre e Verona ha fatto dell’amore il suo tratto distintivo.
Superato il cancello in ferro in Via Cappello 23, a pochi passi da Piazza delle Erbe, ti accoglierà un corridoio dove migliaia di coppie suggellano il proprio amore lasciando il proprio nome o una dedica lungo la parete. Il cortile interno ospita una statua che ritrae Giulietta. È d’obbligo la foto ricordo accanto alla statua toccando…
Questo luogo è aperto tutti i giorni e si può visitare pagando un biglietto di 6,00 € a persona.

Chiesa di Sant’Anastasia

Il nostro itinerario per visitare Verona in 2 giorni prosegue. Dalla Casa di Giulietta si raggiunge Piazza delle Erbe e, dopo averla percorsa tutta in lunghezza, si gira a destra in Corso Sant’Anastasia. Raggiungendo la fine della via, ti troverai di fronte la Chiesa di Sant’Anastasia. Perché proprio questa chiesa? Perché è la chiesa più grande di Verona, nata dall’unione di due differenti chiese.
Fa parte del periodo gotico italiano e la possiamo ammirare grazie al contributo di alcune famiglie veronesi, tra cui gli Scaligeri. All’interno cerca la Cappella Pellegrini, luogo in cui è tornato alla sua originaria posizione l’affresco di Pisanello “San Giorgio e la principessa”. Girando attorno alle mura perimetrali, scoprirai che l’abside, ovvero il retro della chiesa, si affaccia sul fiume Adige. Al termine della visita una passeggiata sul lungofiume è proprio quello che ci vuole.
L’ingresso è a pagamento e costa 3,00 € a persona.

Museo Lapidario Maffeiano

In questo itinerario non poteva mancare un museo. Ti vogliamo consigliare il museo Lapidario Maffeiano perché è tra i più antichi musei pubblici europei. Dobbiamo ringraziare Scipione Maffei, uomo di cultura nato a Verona, il quale raccolse epigrafi di diversa provenienza (greca, etrusca, paleoveneta, romana, araba) e diede vita nel 1745 a questo museo.
Il museo si trova a pochi passi dall’Arena di Verona e in origine era stato pensato come il giardino di accesso al teatro dell’Accademia Filarmonica. L’ingresso è possibile dal martedì alla domenica pagando un biglietto di 4,50 € a persona.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

International Europe Hotel è la soluzione ideale per soggiornare a Verona a due passi dall’Arena, dal centro storico e da tutte le principali attrazioni. Scegli la camera che preferisci e soggiorna in uno dei nostri hotel.

International Europe Hotel

Richiedi Informazioni